Val Venosta una regione culturale - Emozioni e avventure.

Paesaggi affascinanti, paesini pittoreschi, romantici chiostri, …la Val Venosta, definita anche come località culturale, conquista con una ricca offerta culturale e innumerevoli testimonianze storiche. Venite a trascorrere una vacanza culturale in Val Venosta Alto Adige.

Esperienze di vacanza a Prato allo Stelvio, in Val Venosta, Alto Adige.

 

I nostri punti culturali:

Parco Nazionale Prato allo Stelvio

Gli oltre 134.000 ettari del Parco Nazionale dello Stelvio, una delle più grandi riserve naturali in Europa e include l'intera zona dell'Ortles Cevedale. All'interno del parco nazionale ci sono tutti i climi alpini: dal fondovalle, con circa 650 metri di pendii delle montagne boscose (2.100 m) e pascoli (3.000 m) fino alla alta montagna regione ghiacciaio vicino dell'Ortles.
Il parco è caratterizzato da una varietà di flora e fauna alpina. I 5 centro visite del Parco Nazionale invitano per visitare: l'Aquaprad che mostra la popolazione locale di pesce nei aquari | Avimundus a Silandro mostra il mondo domestico degli uccelli | Culturamartell è vita rurale dedicata | Lahnersäge in Val d'Ultimo contiene la foresta e del legno | Naturatrafoi a Trafoi presenta la vita al confine, come la geologia dell' Ortles.


Il lago di Resia

Il lago di Resia con la torre immersa nel lago è l’emblema del comprensorio turistico Passo Resia. Originariamente i laghi erano tre – il Lago Haider, Il Lago Mitter anche noto come Lago di Curon, e il lago di Resia. Poi, l’intera area fu sommersa formando così un solo lago artificiale: il lago di Resia. Molte persone dovettero evacuare e trasferirsi nel paese di Curon – la torre nel lago ricorda ancora l’antico centro del paese.


Glorenza 

In epoca romana la città medioevale di Glorenza fu un importante snodo commerciale. La città rappresentava un importante crocevia per la Via Claudia Augusta e per l’antica via commerciale verso la Svizzera. A Glorenza si vendeva di tutto: sale, frutti tropicali, spezie e merci. Oggi la cittadina

di Glorenza è la città più piccola delle Alpi meridionali.
La strada romana Via Claudia Augusta – un tempo importante strada commerciale verso il Tirolo del Nord e la Svizzera. Oggi la strada funge da pista ciclabile da Malles fino a Merano.


Il monastero dei benedettini a S. Giovanni in patrimonio dell’umanità UNESCO

Il monastero dei benedettini a S. Giovanni in Val Müstair nel cantone svizzero Graubünden è un monastero medioevale ben conservato. La fondazione fu semplicemente chiamata Monasterium, dal quale oggi deriva il nome romanico Müstair. Originariamente convento per soli uomini, dal 12esimo secolo è un monastero di suore benedettine. Nel 1983 il convento è stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO.



L'abbazia di Monte Maria & Sentieri del cielo

L'abbazia di Monte Maria sopra Burgusio e situata a 1340 m s.l.d.m. ed è il chiostro dei Benedettini più alto d’Europa. Fu fondata nel 12esimo secolo.

Sun progetto escursionistico culturale lungo siti storici del primo e alto periodo romantico. In Val Venosta si possono visitare 20 siti.


Il marmo di Lasa & Castel Coira Sluderno

L’oro bianco della Val Venosta - è un nobile calcare metamorfico. La pietra è tuttora molto richiesta in tutto il mondo, basti pensare che recentemente è stata utilizzata per costruire la stazione ferroviaria di Ground Zero a New York.

Castel Coira Sluderno: Si tratta del castello rinascimentale più imponente delle Alpi. Il castello è rinomato per la più grande armeria privata europea.


Messner Mountain Museums

Con il progetto museale MMM composto da 5 musei l’alpinista estremo Reinhold Messner ha

realizzato il suo sogno. Due dei 5 musei si trovano in Val Venosta.

I sentieri delle rogge in Val Venosta

In Val Venosta le precipitazioni sono scarse, così gli agricoltori hanno dovuto creare canali di irrigazione che raccogliessero l'acqua dei ghiacciai. Così nacquero numerosi sentieri delle rogge. Dapprima canali d'acqua, oggi rappresentano un piacevolerefrigerio durante le escursioni!  Foto:© Venosta Marketing/ Frieder Blickle







I giardini del castello di Trautmannsdorff

I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano sono accessibili su 12 ettari. A causa del clima mediterraneo e mite di Merano, è possibile ammirare Botany da tutto il mondo in Trauttmansdorff. I visitatori possono aspettarsi affascinanti-mediterranea impressioni associati con una meravigliosa vista delle imponenti gamme del Gruppo di Tessa montagna e la città di Merano.

Citytrip Merano - La città di Merano è distante solo 50 km verso sud ed è raggiungibile gratuito con il treno della Val Venosta. Negozi tradizionali si trovano lungo i portici a Merano, a conduzione familiare. L'offerta spazia da scarpe italiane e borse ai cappelli fatti a mano. E ogni Venerdì è grande mercato a Merano.


Camping Residence Sägemühle
Famiglia Wunderer · Via delle Spine 12 · 39026 Prato allo Stelvio · Alto Adige/Italia
T +39 0473 616 078 · F +39 0473 617 120 · camping@saegemuehle.it · www.saegemuehle.it

P.IVA IT01387610213

Cookie        Editoriale

© 2020 Camping Sägemühle GmbH, P.IVA: IT01387610213
SICURO E SENZA CONTRATTEMPI

Vacanze sicure e spensierate

Con tutta l'attesa, teniamo sempre presente la sicurezza, la protezione e il benessere dei nostri ospiti e dei nostri dipendenti.

Affinché possiate pianificare la vostra meritata vacanza, abbiamo preso tutte le precauzioni necessarie.

Vostra famiglia Wunderer